spet tit


 

"...che Amore Animale!"

 

IMG 3615

 

Racconti teatrali sull'intimo mondo degli insetti

Di e con Marta Mingucci.
In collaborazione con Gruppo Modenese Scienze Naturali.

Un viaggio all'interno di un mondo insolito in cui l'amore è vissuto appieno.

Gli insetti entrano ed escono dai racconti... prendendo la scena svelando i loro segreti più intimi.

Le loro sono storie d'amore diverse, curiose e complesse.

Moschine con pacchetti regalo, pidocchie femministe, mantidi affamate, libellule danzanti...

Storie rocambolesche, drammatiche, romantiche, verranno interpretate tramite teatro fisico, comicità e mimica.

“...che Amore Animale!”  è un incontro tra il racconto scientifico e il teatro comico.

Il pubblico, di tutte le età, potrà immergersi in un micro-macro mondo, che offre visioni meravigliose ed affascinanti!!!

 "L'augurio finale che l’attrice rivolge al pubblico è quello di vivere ogni giorno come le effimere: volando e amando.
Una metafora potente e un motivo in più per ricordarci che osservare gli insetti non è solo un’attività scientifica ma anche un’occasione per riflettere sul senso della vita e sulla nostra stessa presenza sul pianeta." Martino Pinna 

 

Caratteristiche dello spettacolo

"...che Amore Animale!" è disponibile in due formule:
1) TIPOLOGIA: spettacolo teatrale-narrativo
DURATA: 30 minuti
PUBBLICO: studiato per bambini e ragazzi, ma apprezzabile da un pubblico di tutte le età.

2) TIPOLOGIA: monologhi comici
DURATA: dai 3 ai 6 minuti ciascuno
PUBBLICO: adulto

Tecniche utilizzate
Teatro, mimica, narrazione, comicità.

Luogo ideale
1) Lo spettacolo si presta ad essere allestito in sale, teatri, scuole, biblioteche, luoghi esterni  raccolti e silenziosi
(corti, giardini, boschi...)...

2) I pezzi comici si adattano a serate di varietà e cabaret. 

Tempo di preparazione
1) 45 minuti circa.
2) 5 minuti

Esigenze tecniche
1) -Spazio scenico necessario: minimo 3m x 4m
-Prese di corrente 220V
-Uno spazio luminoso/illuminato adibito a camerino.
-Materiale in dotazione: due faretti a luce bianca fissa, una cassa di amplificazione e microfono ad archetto.


images

Come nasce il progetto
Marta Mingucci è da sempre un'osservatrice e profonda conoscitrice del mondo naturale.
Durante lo studio universitario in Scienze Naturali, ed in seguito in modo autodidatta, ha potuto approdondire studi sull'etologia animale.
E' dallo studio dell'etologia e della biologia della riproduzione che nascono gli spunti per questo lavoro.
Il teatro e la comicità, che lei studia e pratica dal 2003, sono i linguaggi che Marta Mingucci ha scelto,
per aprire al pubblico una porta sull'affascinante mondo animale.

Questo nuovo progetto è stato presentato per la prima volta, con 8 repliche, in occasione di “Entomodena” 2013 e 2014 ("Insettopoli"-spazio didattico per bambini e ragazzi e Orto Botanico); con il sostegno del Gruppo Modenese Scienze Naturali.
Successivamente proposto con successo in altri eventi.
Brevi racconti comici sono stati proposti in varietà e cabaret (alla Libera Università di Alcatraz, gestita da Jacopo Fo, in Umbria; al corso di Teatro condotto da Roberto De Sarno della Compagnia teatrale Pop Opera, a Pavullo-(Mo); alla “Serata Cabaret” dello Spazio Officina Windsor Park di Modena; al Teatro della Caduta e in altri varietà di Torino ).

 IMG_0736piccola.jpg